L’accomodazione è il meccanismo fisiologico che consente all’occhio di effettuare, attraverso l’aumento
della curvatura del cristallino, la visione a diverse distanze.

L’accomodazione è iperfunzionale nei bambini e nei giovani, ed inizia a diminuire intorno ai quarant’anni, per poi ridursi gradualmente con gli anni.

Alle volte questosistema di messa fuoco automatico dell’occhio può andare in confusione
nelle persone giovani e specialmente nei bambini. In questi casi il muscolo che permette l’aumento di curvatura del cristallino rimane anormalmente contratto, per cui la visione diviene sfocata, tale da determinare lo spasmo accomodativo.

Lo spasmo accomodativo compare per lo più in situazioni di stress, o di impegno costante della visione
da vicino (ad esempio studenti).

I sintomi sono :

  • mal di testa
  • fatica oculare
  • visione appannata o fluttuante
  • difficoltà di messa a fuoco
  • inefficacia dei propri occhiali correttivi
  • difficoltà di concentrazione
  • difficoltà ad eseguire normali attività
  • esoforia, transitoria deviazione di un occhio verso il naso

La terapia dello spasmo accomodativo consiste nell’eliminare fonti di stress. Se lo spasmo persiste si possono eseguire esercizi ortottici e/o usare colliri cicloplegici, che è in grado di rompere lo spasmo accomodativo paralizzando il muscolo della accomodazione.